i

5 trend dalla Milano Design Week

Colori di terra, forme semplici e artigianato hanno in comune il fatto di essere trend dominanti nel 2018

La Milano Design Week è uno degli eventi di design più importanti del mondo: il Salone del Mobile dialoga con gli eventi del FuoriSalone sparsi per tutta la città, mettendo in mostra sia idee che prodotti. Questa edizione della fiera ha registrato oltre 400.000 visitatori e 1841 espositori sommando gli stand del Salone Internazionale del Mobile, del Salone Internazionale del Complemento d'Arredo, di EuroCucina e del Salone Internazionale del Bagno. Durante questo evento di una settimana abbiamo avuto l'opportunità di osservare alcuni dei trend di interior design più interessanti che prevediamo entreranno presto nelle nostre case, basandoci sulle collezioni più recenti dei migliori brand di design.

Colori

Quest'anno più che mai, il design visto nella settimana milanese è stato un'esplosione di colori, con un utilizzo sempre maggiore di sfumature intense. In particolare il rosa ha fatto sentire la sua presenza dappertutto nel corso dei numerosi eventi, specialmente il "millennial pink". Abbiamo visto anche molti colori caldi e naturali come il marsala e il rosso borgogna, il curcuma, il giallo mostarda e l’arancio papaya. Tra le tonalità di verde, la tendenza è quella di andare dalle tonalità scure e desaturate alle tinte più naturali. Non c'era il Greenery,  ma nuove sfumature interessanti di verde salvia, sedano e avocado.  Le distinzioni in base ad ambienti e materiali tendono ad essere meno rilevanti:  palette colori universali conferiscono personalità e carattere a ciascun ambiente, dalle cucine ai bagni, creando un dialogo tra muri e pavimenti (le resine costituiscono un trend notevole), decorazioni, elettrodomestici ed elementi di arredamento. 

Blonde Crazy by Blubleu

Valorizzare l'Artigianato

L'artigianato è molto più di un trend: è un elemento centrale della qualità vera, che - se combinato con i migliori materiali e con design innovativo - crea prodotti destinati a durare nel tempo. Durante la Milano Design Week alcuni dei più importanti brand di design hanno onorato l'artigianato e tutte le persone in grado di infondere un’anima ai prodotti con le loro stesse mani.  Se parliamo di cucina l’opera degli artigiani è in grado di creare una sorta di sinergia con il piacere e la cura che "gli chef di casa" mettono nelle loro creazioni culinarie. Nel suo stand a Eurocucina, KitchenAid ha celebrato questo collegamento: un'ampia area di cottura con uno chef che trasforma ingredienti di alta qualità in piatti deliziosi è messa di fronte ad una postazione di un artigiano: un falegname creava riproduzioni dei piani di lavoro “made to measure”, che gli artigiani di KitchenAid plasmano nell’acciaio inox in base alle preferenze di ciascuna persona e garantendo sempre la massima qualità.

Retro-Modern design

Non è insolito per i designer di arredamento e per i brand ispirarsi al passato nelle loro collezioni, ma il 2018 sembra essere l'anno in cui i design rétro si sono ripresi il centro della scena. Un trend che non deve essere interpretato come mancanza di nuove idee: lo stile rétro è sempre una parte importante delle conversazioni, e viene rivisitato e fatti rivivere grazie ai nuovi materiali, alla nuova tecnologia o semplicemente con la combinazione di stili differenti in una maniera originale. "Oggi, il 95% delle persone a Milano pensano di acquistare articoli di arredamento moderno, ma in realtà acquisteranno mobili rétro,” ha dichiarato il designer Philippe Starck all'Associated Press in un'intervista nel 2017. Molti brand hanno deciso di dare vita nuova ai prodotti di design vintage, soprattutto degli anni '50 e '60, insieme a nuovi prodotti progettati specificamente per dialogare con essi.

Una nuova leggerezza

La leggerezza aleggia tra i padiglioni del Salone del Mobile 2018. Una leggerezza che è il risultato della semplificazione delle forme, visibile soprattutto nelle linee dei tavoli, delle sedie e complementi di arredo, che sfrutta una grande varietà di materiali moderni e di colori vividi per creare ambienti più dinamici e meno austeri. L'espressione perfetta di questo è la Sedia di Fiberglass creata da Charles e Ray Eames nel 1948 e rivisitata al Salone del Mobile 2018 da Vitra, che concentra l’innovazione sui colori e su una varietà di basi diverse. Per i tavoli, sono stati scelti materiali di pietra e di radica, magicamente sospesi attraverso l'utilizzo di strutture di metallo o di design innovativi, come il Bold Table di Lago. Anche i divani hanno stili ricercati per apparire meno ingombranti, grazie in particolare alla presenza di piedini che li rendono più slanciati.

Lusso in bagno

Mentre l'interior design cerca nuove espressioni ispirate dal passato e che lo reinterpretino concentrandosi su vivacità, leggerezza, che talvolta sfocia in puro minimalismo, e sulla ricerca dei materiali, i bagni mirano al lusso. Si tratta di un lusso non concentrato solo sull’apparenza, ma che si esprime nell’attenzione ai materiali, nella qualità e nell'importanza data al concetto di comfort. La vera innovazione, esibita con grande stile nel Salone Internazionale del Bagno, è l'introduzione della stoffa nel bagno. Con quest'aggiunta, il bagno diventa quasi un ambiente da vestire con rivestimenti e inserti che possono essere coordinati con decorazioni e carte da parati.

Articoli correlati

Lista dei desideri

Per poter aggiungere prodotti alla lista dei desideri devi essere registrato.

Accedi al tuo profilo

Prego confrontare un altro prodotto

Confronta

Confronta prodotti

Non puoi comparare più di 3 prodotti. Per favore rimuovi un prodotto prima di aggiungerne un altro.