i

Quando il vintage incontra la tecnologia

Le icone del design si reinventano, per restare sempre al passo con i tempi

Design, cibo, moda, motori. In questi campi le tendenze vanno e vengono e le mode si susseguono cicliche, ma una cosa è certa: le icone del design non tramontano mai.

L’attualità di certe soluzioni e la bellezza senza tempo di certi oggetti, grazie anche al boom dello sviluppo industriale nel secolo scorso e il conseguente avanzamento di tecniche produttive, è la dimostrazione che l’eccellenza viene premiata, quando supportata da un pensiero vincente. Lampade, complementi d’arredo, ma anche auto e oggetti del quotidiano: che siate fan dei grandi maestri o delle nuove leve del disegno industriale, poco importa. Le ultime 7 decadi del nostro pianeta hanno lasciato una ricca eredità di oggetti iconici, unione ideale di bellezza e funzionalità.

Il celebre architetto Mies Van Der Rohe sosteneva che “Less is more”: meno, è meglio.

E’ in queste parole che troviamo il fil rouge che accomuna tutte le icone di design: l’essenzialità. Si, perché lontani da superflui virtuosismi di penna, la vera sfida del designer è la capacità di tracciare poche linee, sintesi perfetta di un concetto complesso, destinato a rimanere per generazioni.

Cosa caratterizza un oggetto senza tempo e ne fa un’icona? Partiamo dalle basi: il design parte innanzitutto da una necessità. La risposta la dà il designer, che traduce quel bisogno in qualcosa di concreto. E un oggetto che diventa icona, è qualcosa che ci accompagna da sempre: forse ci siamo cresciuti, forse lo abbiamo sempre visto nei giornali o nei film. Ha forme anche insolite, talvolta, ma semplici, geniali, riconoscibili. E poi, si adatta a ogni stile.

Un’icona quindi si diventa, non si nasce. Ma le esigenze cambiano con gli anni, e possiamo davvero iniziare a parlare di iconismo quando un oggetto rappresenta un’idea forte, che va oltre la forma: il carattere, le linee essenziali ed eleganti, decretano la sua capacità di brillare nel tempo. La chiave che permette all’oggetto di riadattarsi ai cambiamenti di esigenze e di società, poi, è la tecnologia.  Tanti oggetti del nostro passato oggi ritrovano il loro posto grazie alle implementazioni tecnologiche, rivisitati e arricchiti di tante nuove funzionalità. Il giradischi, ad esempio, ex-oggetto di culto dimenticato in soffitta e tornato alla ribalta negli ultimi anni, viene oggi equipaggiato di bluetooth e wifi per renderlo contemporaneo e fruibile in qualsiasi contesto.  

La Mini Minor, progettata nel 1959, era la rivoluzione delle utilitarie lanciata dalla British Motor Corporation per fronteggiare la concorrenza sul mercato. Nessuno avrebbe immaginato che le sue carismatiche forme tondeggianti sarebbero diventate un giorno un oggetto del desiderio non solo per gli appassionati di motori: nel 2001 la BMW ne ha consacrato definitivamente l’immagine, e la Mini ha acquisito nuove caratteristiche meccaniche ed estetiche d’avanguardia, rimanendo simbolo di un’attitudine dandy velatamente vintage .

Ma l‘innovazione, oggi, è rendere i complementi del nostro quotidiano sostenibili e a impatto zero - o quasi -. Detto fatto: nel 2018 la casa italiana di ciclomotori Piaggio lascerà il diesel per lanciarsi sul mercato dei combustili alternativi e verrà lanciata sul mercato la versione elettrica e ibrida della storica Vespa. Ecco la vera attualità: il design storico che si arricchisce, si migliora, per restare e accompagnarci negli anni a venire.

Anche nelle nostre case, possiamo affidarci al design iconico ma moderno: parliamo del connubio perfetto tra design senza tempo e tecnologia all’avanguardia, perfettamente tradotto da KitchenAid sotto forma di elettrodomestici avveniristici dal grande valore estetico e funzionale. Riportare in vita l’eleganza di oggetti iconici, protagonisti dell'immaginario estetico del Novecento, è ciò che caratterizza elettrodomestici come il robot da cucina KitchenAid, dal design talmente riconoscibile da renderlo un unicum nella categoria, o l’Iconic Fridge, l’ideale per dare alla vostra cucina quella nota di tendenza e carattere senza rinunciare al lusso della tecnologia all’avanguardia.

Icona del benessere e dei tempi moderni, nonché primo vero elemento di arredo di una cucina, il frigorifero a partire dagli anni ’50 è diventato un elemento imprescindibile, quando ha debuttato ufficialmente nelle cucine di tutto il mondo come rivoluzionario strumento in grado di semplificare la vita. Un capolavoro di acciaio inox e vetro, equipaggiato di risparmio energetico, illuminazione LED, congelatore, sistema di controllo della temperatura: il nuovo Iconic Fridge di Kitchen Aid è un gioiello di tecnologia racchiuso in una scocca d’ispirazione volutamente retrò, declinato in colori squisitamente vintage che strizzano l’occhio alle linee così familiari e caratteristiche degli anni ‘50. Un inno all’essenzialità iconica, esaltato dalla tecnologia: non legatevi la possibilità di avere un tocco vintage nelle vostre vite.

Articoli correlati

Lista dei desideri

Per poter aggiungere prodotti alla lista dei desideri devi essere registrato.

Accedi al tuo profilo

Prego confrontare un altro prodotto

Confronta

Confronta prodotti

Non puoi comparare più di 3 prodotti. Per favore rimuovi un prodotto prima di aggiungerne un altro.