Give me my protein

Come integrare nella nostra alimentazione l’elemento più indispensabile per l’organismo

Non possiamo vivere senza proteine, è un dato di fatto. Le proteine sono alla base del metabolismo cellulare, per questo non possiamo proprio farne a meno.

Al contempo, la grande diffusione di diete vegetariane e vegan, considerate depurative e “pulite”, ci impone di sostituire la fonte animale con quella vegetale al grido di #eatclean, con il rischio sempre dietro l’angolo per l’organismo di andare incontro a gravi carenze fisiologiche.

Come fare quindi il pieno di proteine con una dieta a base vegetale? Qui in Serious About Food prendiamo molto sul serio l’alimentazione e per questo motivo vogliamo condividere con voi cinque super alimenti che vi stupiranno con il loro enorme contributo proteico, nonostante la loro origine sia 100% vegetale.

1. Tofu
Prepararlo in casa è sorprendentemente semplice: la ricetta tradizionale vede due soli ingredienti. Potete procurarvi facilmente i fagioli di soia gialla e il nigari (cloruro di magnesio), possibilmente naturale, che vi servirà a cagliare il tofu: in fondo, si tratta di formaggio! Su internet ci sono moltissime ricette per preparare il tofu in casa, scegliete quella che vi piace di più. È l’occasione perfetta per utilizzare il coloratissimo frullatore Artisan KitchenAid: dovrete infatti frullare gli ingredienti e filtrarli. Pronti per un tuffo nella cultura asiatica? 

2. Semi di Canapa Ultimamente molto popolari, i semi di canapa sono stati riscoperti grazie alle loro fenomenali proprietà e il sapore eccezionale, caratteristiche che li rendono un must-have delle nostre cucine. I semi di canapa sono, letteralmente, uno degli alimenti più proteici esistenti sulla terra. Contengono tutti gli aminoacidi essenziali, che sono i mattoncini che costituiscono le proteine, e già basta per definirli un alimento completo, che si arricchisce inoltre di grassi polinsaturi essenziali, potassio, magnesio, calcio e un notevole apporto di vitamina E che li rendono un grande alleato nella protezione dell’organismo. Integrateli nella vostra dieta per un pieno di benessere! Usateli dove vi suggerisce la fantasia, rimarrete estasiati dalla loro nota fruttata di noce. 

3. La quinoa
Non era passata inosservata, infatti ne abbiamo già parlato nell’articolo alla scoperta della quinoa: la quinoa è un vero portento. A guardarla si direbbe che è un cereale, si tratta invece di un seme che differisce proprio per la tipologia vegetale che per l’alto contenuto nutritivo. A differenza dei cereali, infatti, la quinoa contiene tutti i 9 aminoacidi essenziali al buon funzionamento dell’organismo, con un apporto proteico importante (circa 4,4 grammi ogni 100 grammi). Puoi usarla davvero in mille preparazioni: al vapore, risottata, saltata, stufata, fritta, nel pane, nei dolci o nelle barrette energetiche homemade... L’unico limite è la tua fantasia.

4. Semi di Chia I semi di Chia sono minuscoli, eppure deliziosi. Ricchissimi in aminoacidi, questi semi derivati da un arbusto basso nativo del centro America sono ricchi in cisteina, lisina e metionina, necessari per la formazione delle proteine. Ma non solo: contengono anche una buona quantità di ferro, potassio, selenio, zinco, Omega-3 e Omega-6. Non male, vero? Adatti a qualsiasi preparazione, potete aggiungerli alle vostre zuppe, le insalate o ancora nell’impasto del pane, o usarli come impanatura, ma la loro applicazione migliore è sicuramente durante la prima colazione: potete preparare ottimi pudding mattutini lasciando macerare i semi nel latte vegetale di riso o mandorla, la sera prima. Con l’aggiunta di cacao e frutta fresca, il risveglio sarà più dolce. 

5. Spirulina La spirulina è un’alga endemica degli oceani, nonché una vera miniera di proteine. Naturalmente dotata di proprietà antitumorali, quest’alga ha la proprietà di accelerare il metabolismo, è inoltre di aiuto per il sistema nervoso e quello immunitario e nei casi di osteoporosi. Di solito viene venduta essiccata, nei negozi biologici o naturali e potete aggiungerla a tutte le vostre preparazioni grazie al formato in polvere. Noi vi suggeriamo di integrarla nella vostra dieta nel modo più semplice possibile: aggiungetela nella pasta! Come? Semplicissimo: bastano 200 grammi di farina e 100 grammi di uova, per 10 grammi di spirulina. Con gli accessori per la pasta del robot da cucina KitchenAid, vi assicurerete delle preparazioni dal risultato professionale, senza il minimo sforzo. 

Articoli correlati

top
Prego confrontare un altro prodotto

Confronta

Confronta prodotti

Non puoi comparare più di 3 prodotti. Per favore rimuovi un prodotto prima di aggiungerne un altro.